• 9 MARZO 2016 - MILANO – MUSEO DEI NAVIGLI – Via San Marco 40 - ORE 14.30

    RIQUALIFICARE IL CONDOMINIO

    I NUOVI OBBLIGHI DI LEGGE E LE OPPORTUNITÀ

    Share SHARE THIS EVENT:   

  • 9 MARZO 2016 - MILANO – MUSEO DEI NAVIGLI – Via San Marco 40 - ORE 14.30

    RIQUALIFICARE IL CONDOMINIO

    NUOVE PROSPETTIVE E VANTAGGI PER RIQUALIFICARE IL PATRIMONIO EDILIZIO

    Share SHARE THIS EVENT:   

  • 9 MARZO 2016 - MILANO – MUSEO DEI NAVIGLI – Via San Marco 40 - ORE 14.30

    RIQUALIFICARE IL CONDOMINIO

    COME CAMBIA LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI

    Share SHARE THIS EVENT:   

  • 9 MARZO 2016 - MILANO – MUSEO DEI NAVIGLI – Via San Marco 40 - ORE 14.30

    RIQUALIFICARE IL CONDOMINIO

    CONVEGNO PER GESTORI, AMMINISTRATORI, PROGETTISTI

    Share SHARE THIS EVENT:   

Gli highlights in video
Alcune foto
  • La platea del convegno
  • Manuel Castoldi
  • Stefano Boeri
  • Mario Tramontin

PROGRAMMA: RIQUALIFICARE IL CONDOMINIO

  • Via San Marco 40
    20121 Milano

  • 9 Marzo 2016
    15:00 - 21:00

  • 18:30 - 21:00 Apericena finale
    Momento di incontro e dialogo

  • 14:00

    Registrazione e welcome coffee
    Showroom aziende e partner.
  • 15:00

    INIZIO LAVORI
    Saluti di benvenuto e introduzione
    Moderatore: Dott. Riccardo Fiorina – giornalista e consulente partnership formative della Fondazione Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Milano.

  • 15:05

    RETE IRENE
    Manuel Castoldi – Presidente:
    La nuova disciplina legislativa sull’efficienza energetica negli interventi di manutenzione e riqualificazione degli edifici esistenti – metodi di intervento per trasformare gli obblighi di Legge in vantaggi e opportunità.

  • 15:40

    REGIONE LOMBARDIA
    Mario Nova, Direttore generale Ambiente Energia e Sviluppo Sostenibile:
    Obiettivi e ruolo delle Istituzioni nel nuovo contesto legislativo.

  • 15:50

    ANCI LOMBARDIA
    Roberto Scanagatti,
    Presidente e Sindaco di Monza:

    Il ruolo di Anci nel coordinamento dell’attività di controllo dei Comuni.
  • 16:00

    COMUNE DI MILANO
    Pierfrancesco Maran, Assessore alla Mobilità, Ambiente ed Energia, Città di Milano:
    Efficienza energetica del patrimonio edilizio pubblico e privato. Priorità e linee di azione del comune di Milano.

  • 16:15

    LEGAMBIENTE LOMBARDIA
    Barbara Meggetto, presidente:
    Migliorare la qualità dell’aria attraverso la riduzione delle emissioni causate da edifici non efficienti.

  • 16:30

    STEFANO BOERI
    Architetto e Urbanista, Professore Ordinario al Politecnico di Milano, membro del comitato scientifico di Skolkovo Innovation Center a Mosca:
    Riqualificare i luoghi urbani attraverso la Rigenerazione delle Architetture.

  • 16:45

    COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI MILANO
    Andrea Muroni – Consigliere:
    Il ruolo dell’Amministratore di Condominio nell’informazione e nell’orientamento delle decisioni assembleari.

  • 17:00

    COLLEGIO DEGLI INGEGNERI E ARCHITETTI DI MILANO
    Maurizio Vannucchi, Vicepresidente:
    La diagnosi energetica dell’edificio: primo strumento per un’efficace proposta di intervento.

  • 17:15

    COLLEGIO DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI MILANO E LODI
    Fabio Bonalumi, Consigliere:
    Il ruolo chiave del professionista nel progetto di riqualificazione energetica: metodo, competenza, responsabilità.

  • 17:30

    RETE IRENE
    Mario Tramontin, Manager:
    Case History: riqualificazione energetica integrata di un edificio esistente: progetto, finanziamento, realizzazione opere e contratto con garanzia di risultato.

  • 18:00

    PRESENTAZIONE DELLA “CARTA DI IRENE
    Rete Irene presenta “un manifesto di sensibilizzazione collettiva” con proposte finalizzate ad agevolare gli interventi di riqualificazione energetica integrata degli edifici. La carta di IRENE rappresenterà uno strumento fattivo per stimolare il mercato della Riqualificazione energetica anche attraverso la sensibilizzazione delle istituzioni. La Carta di Irene sarà un documento aperto al contributo di tutti.

  • 18:30 - 21:00

    Aperitivo/Light dinner
    Apericena con sottofondo musicale.
    Momento in cui vengono favoriti i contatti informali con gli ospiti e durante il quale le Aziende partner potranno mostrare e illustrare i loro prodotti e tecnologie a tutti gli intervenuti (Amministratori di condominio, Tecnici Progettisti, Professionisti)

RELATORI

Riccardo Fiorina

Riccardo Fiorina

Giornalista professionista e consulente editoriale free lance. Attualmente ricopre il ruolo di fundraiser e coordinatore delle partnership formative per i corsi e i seminari, organizzati dalla Fondazione del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Milano.

Si occupa inoltre di raccolta fondi per Teknomedia Edizioni srl (www.prevenzioneincenditalia.it) e di consulenza aziendale, comunicazione, social media e marketing per la società The Italian Winery (www.theitalianwinery.eu).

In passato ha ricoperto il ruolo di consulente per il progetto FuoriExpo in Galleria Meravigli a Milano (GROMA - Gestione Servizi Patrimonio Immobiliare www.groma.it) e di consulente editoriale di Paesi che vai e Linea Blu (programmi tv di Rai1). Ha pubblicato, per Rizzoli Editore con Donatella Bianchi, il libro: Le cento perle del mare italiano.

Manuel Castoldi

Manuel Castoldi

Dopo essersi diplomato in Marketing e Comunicazione di Impresa ha sempre svolto ruoli strategici e dirigenziali nel settore edilizio, acquisendo competenze sulla Riqualificazione energetica degli edifici. Credendo fortemente in questo settore ha fondato delle società specializzate, avvalendosi della collaborazione di professionisti ed operatori qualificati negli interventi sugli immobili esistenti.

Insieme ad un gruppo di imprese lombarde fonda Rete Irene, un network di società con competenze approfondite e diversificate, per dare origine ad un servizio integrato, completo, di massima qualità e unico alle famiglie. E’ costante impegnato nella divulgazione dei vantaggi e delle buone pratiche nel campo dell’efficienza energetica degli edifici.

Barbara Meggetto

Barbara Meggetto

Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia Onlus da ottobre 2015. Dal 2007
ha ricoperto la carica di direttrice della stessa associazione. Si avvicina all'associazione
nel 1993 dopo una battaglia condotta nel proprio comune, Cassano Magnago in provincia
di Varese, contro un impianto sperimentale per l'incenerimento di rifiuti ospedalieri.
Fondatrice del Circolo di Cassano Magnago, ne ricopre la carica di Presidente nei primi
anni 2000. Da sempre impegnata nel volontariato ambientale, ha mosso i primi passi a
livello regionale coordinando l'accoglienza in Lombardia dei bambini provenienti dalle zone
contaminate dell'area di Cernobyl fino al 2006 anno in cui, dopo alcune esperienze nel
settore profit, ha deciso di impegnarsi totalmente nell'associazione. E' stata inoltre per
diversi anni, responsabile e portavoce della campagna Goletta dei Laghi per la Lombardia.

Stefano Boeri

Stefano Boeri

Stefano Boeri, nato a Milano nel 1956, si è laureato con lode nel 1980 presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Milano e nel 1989 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in presso lo IUAV di Venezia.

E’ docente ordinario di Progettazione Urbanistica presso il Politecnico di Milano. Ha tenuto corsi e lezioni in molte università internazionali. E’ stato Visiting Professor presso la Harvard University’s Graduate School of Design (GSD), il Berlage Institute di Amsterdam / Rotterdam, lo Strelka Institute di Mosca, l’Accademia di Architettura di Mendrisio e il Politecnico di Losanna.

Attualmente è direttore della piattaforma web theTomorrow (www.thetomorrow.net), che promuove uno scambio di idee sulla cultura europea.

Con base a Milano ed a Shanghai, lo studio di architettura Stefano Boeri Architetti (fino al 2008 Boeri Studio) si dedica dal 1993 alla ricerca e pratica dell’architettura e urbanistica contemporanea (www.stefanoboeriarchitetti.net). Tra i progetti più noti, il Bosco Verticale di Milano, la Villa Mediterranée di Marsiglia, la Casa del Mare di La Maddalena.

Andrea Muroni

Andrea Muroni

Andrea Muroni nato e residente a Legnano Provincia di Milano, classe 1972.
Diplomato all’istituto tecnico per Geometri C. dell’Acqua a Legnano nel 1991.

- Iscritto al Collegio dei Geometri della Provincia di Milano al n. 10015 di posizione albo
Professionale con anzianità dal 14.03.2002.
- Iscritto all’Albo dei CTU del Tribunale di Milano al n. 12188
- Esperto in Edificio Salubre
Studio Professionale in via A. Meucci, 6 – 20025 Legnano (Mi)

Attualmente esercitante anche l’attività di amministratore di immobili e docente presso il collegio
nei corsi di specializzazione e aggiornamento della professione.
- Consigliere Comunale dal 2008 al 2012 c/o il Comune di Legnano – vice presidente della
commissione Gestione Territorio Ambiente –
- Consigliere del Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Milano dal 2012.

Maurizio Vannucchi

Maurizio Vannucchi

Laurea in Ingegneria Civile Ergotecnica conseguita nel 1976 presso il Politecnico di Milano e Diploma di Perfezionamento in Direzione Aziendale nel 1985 presso l’Università Bocconi di Milano

Progettazione e Direzione Lavori : dal 1984 per opere civili e industriali, cantieri di bonifica ambientale di terreni inquinati e di ambienti confinati contaminati da amianto.

Coordinatore per la Sicurezza Cantieri dal 1997

Arbitrato : Arbitro Unico, Presidente e Coarbitro in procedimenti arbitrali dal 1999

Consulente Tecnico d’Ufficio : C.T.U. per il Tribunale di Milano, Vigevano, Cesena e Giudici di Pace nei settori dell’ingegneria civile ed ambientale, informatica e della ricostruzione cinematica di incidenti stradali dal 2000

Ordine Ingegneri della Provincia di Milano
Dal 2008 : Commissione Ambiente e Territorio
Dal 2009 : 1^ Commissione Esami di Stato Ingegneria Civile e Ambientale al Politecnico di Milano
Dal 2009 : Relatore ai corsi di preparazione all’Esame di Stato per laureati in Ingegneria Civile e Ambientale
Dal 2010 : Commissione Ingegneria Forense
Dal 2012 : Consigliere Responsabile e Formatore Pratico della Camera Arbitrale e di Mediazione dell’Ordine

Mediatore Civile e Commerciale : presso ADR Union di Roma dal 2011e presso la Camera Arbitrale e di Mediazione dell’Ordine Ingegneri della Provincia di Milano dal 2012

Collegio Ingegneri Architetti di Milano
Consigliere dal 2012 e Coordinatore attività didattica e formativa dal 2014

Scuola Master F.lli Pesenti – Politecnico di Milano
Anno accademico 2013-2014 : Coordinatore Unità Didattica Principi di Ingegneria Forense

Fabio Bonalumi

Fabio Bonalumi

Nato a Monza il 04/09/1971, libero professionista, perito industriale termotecnico iscritto al collegio dei periti industriali e periti industriali laureati delle province di Milano e Lodi.

Dal 16 aprile 2012 è stato nominato presidente pro-tempore dell’Associazione Periti Industriali di Milano – A.P.I.M, ruolo che tuttora ricopre.

Ha partecipato in qualità di relatore a convegni inerenti la sicurezza e il risparmio energetico.
Rappresenta i periti industriali in gruppi di lavoro del Comitato italiano Gas (CIG) in materia di post contatore gas.

E’ stato componente del tavolo tecnico di Regione Lombardia in materia di efficienza energetica nell’edilizia.

Mario Tramontin

Mario Tramontin

Laureato a pieni voti in Economia Aziendale in Bocconi, ha svolto la prima parte della sua carriera professionale nel mondo editoriale nell’ambito “Finance” prima in Fininvest, poi nel Gruppo Mondadori come assistente dell’Amministratore Delegato, Investor Relations Manager ed infine Financial controller della Divisione Periodici e Pubblicità. Successivamente in De Agostini come Financial controller e responsabile Operations del Collezionabile Italia.

Dal 2012 ha avviato una propria esperienza imprenditoriale nel mondo della riqualificazione energetica come socio della Trivella Srl e manager di Rete Irene.

Grande appassionato di montagna, vive l’avventura di IRENE non solo come una sfida imprenditoriale ma come una battaglia etica ed ambientale per la tutela del territorio.

CHI E' RETE IRENE

http://eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/irene_logo_RGB_300-320x115.png
Vai al sito corporate di Rete Irene

SOSTENITORI E PARTNER

//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/RegioneLombardia.jpg
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/patrocinio_BrandMilano.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/LEGAMBIENTE.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/Fondazione_GeometriMIhr190.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/logo-ing-_esecutivo-BLU84.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/LOGO_PERITI_OK92.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/logo-CIAM-def186.png
http://eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/logo-anapic-84-92x100.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/delos.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/LOGO_ENERCOM.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/Internorm_finestre-windows.jpg
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/Logo-Rockwool-Firesafe-Insulation.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/Cortexa.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/Genesi-Italia-ok-2.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/Neopor-Logo.jpg

CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI

L’evento è gratuito e sarà accreditato ai fini del conseguimento di n° 2 crediti formativi professionali per i geometri iscritti all’Albo provinciale di appartenenza
Il riconoscimento di n° 3 CFP al presente evento è stato autorizzato dall'Ordine Ingegneri di Milano, che ne ha valutato anticipatamente i contenuti formativi professionali e le modalità di attuazione
Ai Periti Industriali iscritti all'Albo professionale la partecipazione al convegno dà diritto a 3 crediti formativi professionali. Il Consiglio ha approvato di conferire il Patrocinio non oneroso dell’evento.
ANAPIC, Associazione Nazionale Amministratori Professionisti Immobili e Condomini, riconosce 3 ore di aggiornamento ex. D.M 140/2014

CON IL PATROCINIO DI

//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/RegioneLombardia.jpg
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/patrocinio_BrandMilano.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/LEGAMBIENTE.png
//eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/logo-CIAM-def186.png

LA CARTA DI IRENE

PREMESSA

In data 15 luglio 2015 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 162 il D.M. 26 giugno 2015 che stabilisce nuovi requisiti minimi per gli edifici nuovi e soggetti a manutenzione, in recepimento delle disposizioni della direttiva Europea 2010/31/UE sull’efficienza energetica nell’edilizia. Con la DGR X/3868 del 17 luglio 2015 ed i successivi decreti attuativi 30 luglio 2015 n. 6480 e 18 gennaio 2016 n. 224 la Regione Lombardia recepisce e uniforma le disposizioni regionali per l’efficienza energetica alla nuova Normativa Nazionale. Si sono compiuti quindi passi decisivi per rendere la riqualificazione energetica degli edifici strumento determinante per adeguare il patrimonio edilizio esistente ad un più accorto utilizzo delle risorse energetiche, per ottenere una riduzione dei consumi e per la salvaguardia dell’ambiente. La necessità di agire in questa direzione si è manifestata nello scorso mese di dicembre quando la concentrazione delle polveri sottili causate dalle emissioni in ambiente ha superato sistematicamente i limiti massimi tollerabili per la salute delle persone. Secondo il rapporto 2014 della Agenzia Europea per l’Ambiente (AEA) le emissioni primarie di particolato da edifici sono da due a tre volte maggiori di quelle da trasporti. Gli interventi di limitazione del traffico veicolare, infatti, non hanno avuto sufficiente efficacia: è necessario quindi intervenire sugli edifici esistenti con progetti di riqualificazione energetica integrata che ne riducano drasticamente le emissioni in ambiente. Per fare questo bisogna strutturare una serie di modifiche ai programmi di sviluppo e creare delle strategie con il fine di incentivare gli interventi di riqualificazione energetica e facilitare l’intervento degli operatori.

CHE COS’E’ LA CARTA DI IRENE

Rete Irene credendo fortemente nel “fare network” ha lanciato una sfida ambiziosa: trasformare le necessità e le istanze degli attori che operano sul patrimonio immobiliare in “proposte concrete per attuare la Riqualificazione Energetica degli edifici, rivalutare il patrimonio edilizio esistente, non consumare ulteriore territorio, migliorare il comfort abitativo, rilanciare l’economia locale”.

Lo strumento è “la Carta di Irene”
- E’ un manifesto di sensibilizzazione collettiva sulla riqualificazione energetica degli edifici con azioni che hanno lo scopo di promuovere gli interventi necessari
- E’ una sollecitazione a cambiare la cultura della Riqualificazione edilizia così come concepita fino ad oggi, adeguandola ai progressi tecnologi e alla tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini
- E’ un invito ad essere propositivi nell’individuare strumenti e metodi di intervento - E’ un momento di condivisione degli obiettivi.

LE PROPOSTE

Sensibilizzare i cittadini
La riqualificazione energetica deve essere conosciuta dai cittadini, che ne temono i costi e ne ignorano i benefici. E’ necessaria una forte campagna mediatica televisiva, web e stampa: un’unica campagna coordinata mirata ad informare sui vantaggi della riqualificazione e gli usi finali degli utenti.

− Diffondere la conoscenza della responsabilità del settore edilizio nella produzione di emissioni inquinanti dannose per la salute dell’uomo e per l’ambiente. Far percepire l’urgenza di agire oggi per evitare maggiori costi domani.
− Sensibilizzare sui vantaggi dell’installazione dei sistemi di termoregolazione e il loro corretto utilizzo e sui vantaggi economici che la corretta gestione e manutenzione dell'impianto termico con l’opportunità di intervenire contemporaneamente sulla qualità dell’involucro delle case, produce risparmio, valore dell' immobile e qualità della vita.
− Far conoscere le potenzialità, i vantaggi e le caratteristiche delle riqualificazioni energetiche profonde, capaci di ridurre del 50-80% il fabbisogno energetico degli edifici.
− Intensificare la formazione professionale di tecnici e amministratori condominiali sulla riqualificazione energetica integrata. Far conoscere l’importanza del coordinamento e della giusta sequenza delle azioni sul costruito. Diffondere la consapevolezza che realizzare un intervento sbagliato comporterà conseguenze negative per decenni.
− Divulgare gli strumenti contrattuali e finanziari che consentono di realizzare la riqualificazione senza pesare eccessivamente sul bilancio dei cittadini. Diffondere la conoscenza dei contratti di rendimento energetico a prestazione garantita.
− Includere le scuole nell’attività di educazione e divulgazione dell’efficienza e del risparmio energetico.

Mobilitare il credito e le assicurazioni
Sono necessari strumenti finanziari e assicurativi agili e adeguati, in grado di trasformare le spese correnti in investimenti sostenibili e vantaggiosi.
− Sensibilizzare le banche operanti sul territorio per favorire la concessione di finanziamenti a lunga durata per la riqualificazione dei condomìni, premiando gli interventi di qualità attraverso l’adozione di contratti EPC a prestazione garantita.
− Stimolare la diffusione di strumenti di copertura assicurativa a garanzia delle prestazioni energetiche.
− Collaborare all’istituzione di un fondo di Garanzia Regionale per gli interventi di riqualificazione energetica.

Coinvolgere le istituzioni locali
Il coinvolgimento delle istituzioni locali è fondamentale per fornire un quadro coerente e autorevole, dispiegare un’azione dimostrativa ed esemplare, conferire credibilità ed efficacia all’azione degli operatori privati.
− Escludere ulteriori proroghe dell’obbligo di installazione delle valvole termostatiche e dei sistemi di ripartizione e contabilizzazione.
− Intensificare i controlli regionali sulle certificazioni energetiche e il sanzionamento di quelle non conformi.
− Favorire la trasformazione di impianti alimentati con i vettori energetici più inquinanti e a elevate emissioni.
− Orientare gli investimenti pubblici verso la massima efficienza ed efficacia, esercitando il ruolo esemplare assegnato alla funzione pubblica e sfruttandone le capacità dimostrative e divulgative.
− Sensibilizzare e stimolare le amministrazioni comunali nell’uso delle risorse disponibili (Fondo Kyoto, Piano scuole, nuovo Conto Termico, ecc.).
− Attivare efficacemente e velocemente i fondi strutturali europei.
− Creare un soggetto con funzione di “facilitatore” per l’efficienza energetica nei settori privato e pubblico e per l’avvicinamento tra domanda e offerta.
− Istituire di un Fondo di Garanzia Regionale per gli interventi di riqualificazione energetica.
− Sensibilizzare i Comuni che non hanno ancora aderito al Patto dei Sindaci. Stimolare la redazione dei Piani di Monitoraggio da parte dei Comuni aderenti.
− Attivare procedure comunali di controllo delle comunicazioni di inizio lavori al fine di assicurare una corretta applicazione delle nuove norme, sensibilizzare i professionisti sull’opportunità di diffondere l’efficienza energetica, prevenire e reprimere gli abusi.
− Promuovere sistemi di incentivazione dell’efficienza energetica profonda attraverso la concessione di premi volumetrici e la rimodulazione delle imposte locali sulla casa.
− Esentare dagli oneri di occupazione di suolo pubblico gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici; agevolarne il finanziamento attraverso l’esenzione dall’imposta sulla pubblicità.
− Promuovere il coordinamento, a livello di Città Metropolitana, delle azioni di regolazione, incentivazione e controllo.

Ripensare i meccanismi incentivanti
Collaborare alla campagna di sensibilizzazione politica RENOVATE ITALY per la diffusione dell’efficienza energetica profonda degli edifici, contribuendo alla formulazione delle proposte e alla loro diffusione:
− creare le condizioni per un contesto più favorevole alla riqualificazione energetica degli edifici
− aggiornare i documenti strategici e gli strumenti normativi, assegnando alla riqualificazione energetica profonda degli edifici un ruolo chiave nell’azione di riduzione dei consumi di energia e delle emissioni inquinanti e climalteranti
− attuare il Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica, dedicando la sua attività alla concessione di garanzie e al finanziamento in conto interessi degli interventi di riqualificazione profonda
− attuare la delega fiscale fornendo un ruolo alla tassazione ambientale, revisionando le agevolazioni fiscali dannose per l’ambiente e destinando le risorse liberate al finanziamento di modelli e comportamenti green anche sul versante dei consumi
− rendere il sistema incentivante stabile, coerente, equo, selettivo, efficace, in modo da rendere l’azione più conveniente dell’inazione
− consentire a tutti l’accesso agli incentivi e la loro trasferibilità ai soggetti disposti a finanziare gli interventi, in modo da trasformare le istituzioni finanziarie in attori e promotori dell’efficienza energetica
− introdurre un meccanismo fiscale in grado di superare lo split incentive, attraverso agevolazioni fiscali per chi prende e cede in locazione edifici riqualificati
− introdurre un correttivo, nella determinazione del valore catastale, in grado di rendere più convenienti le transazioni relative agli immobili sottoposti a rilevanti interventi di efficientamento energetico.

IL MUSEO DEI NAVIGLI

Come raggiungere il luogo dell'evento
http://eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/museo-navigli-300x300.jpg
http://eventi.reteirene.it/wp-content/uploads/2015/10/mappa_dovesiamo-300x300.jpg
1 Museo dei Navigli
PARCHEGGI
2 Via Solferino, 39 - Tel. 02.6575726
3 Via S. Marco, 30 - Tel. 02.6554738
4 Via S. Marco, 13 - Tel. 02.654093
5 Via Fatebenesorelle, 3 - Tel. 02.6570114